VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 17 aprile 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




27/01/2012 - Santhiatese e Cavaglià - Enti Locali

CARISIO – Si cercano volontari per la Protezione Civile - Il loro numero dovrebbe essere intorno alle 15 unità

Nella prima riunione, la coordinatrice Daniela Prandino ha messo in luce i codici di allerta di pericolo e come si deve comportare un volontario tipo. La prossima riunione sarà Giovedì 2 Febbraio.




CARISIO – Si cercano volontari per la Protezione Civile - Il loro numero dovrebbe essere intorno alle 15 unità
Il logo della Protezione Civile

(d.a.) Daniela Prandino, coordinatrice di otto comuni per la Protezione Civile, tra cui anche Carisio, ha tenuto una riunione introduttiva, Giovedì 19, alla ricerca di volontari da inserire sul territorio. Carisio è considerato uno dei pochi comuni della Provincia ad avere un rischio idrogeologico elevato e, per questo necessita di una sua squadra di volontari. Nelle serata si è parlato di attestare il loro numero intorno alle 15 unità, anche se,  gli intervenuti alla riunione, facenti parte di Carisio, erano nettamente inferiori al numero ipotizzato. In tutto Daniela Prandino asupica che si arrivino a 40-50 volonatri da ripartire sugli otto comuni da lei coordinati. Durante la serata, ha poi illustrato le informazioni basilari che un volontario della Protezione Civile deve conoscere. In primis, i codici di emergenza che vengono ripartiti, in base all’intensità del pericolo, in tre categorie: codice 1 è l’equivalente della parola attenzione; codice 2 significa allerta; codice 3 identifica l’emergenza. Il Sindaco, del comune interessato dal pericolo, è capo del centro operativo comunale, da lui comandato e diretto. Inoltre l’intervento sul territorio è ripartito anch’esso su tre livelli: nel livello A il comune è lasciato all’autogestione del pericolo; nel livello B interviene la Provincia; mentre nel livello C, il più pericoloso, a intervenire, oltre alla Provincia e il Comune, è il Prefetto che a sua volta può richiedere l’intervento di altri corpi come carabinieri e vigili del fuoco. Dopo aver esposto le informazioni base inerinti la gestione del pericolo, Daniela Prandino ha voluto tratteggiare una generica descrizione di come si deve comportare il volontario. Esso deve essere autosufficiente e rispettare rigorosamente la consegna. Se il suo intervento dura più di quattro ore ha il diritto al pasto e al rimborso spese. Ha la sua divisa che consta oltre che dell’equipaggiamento necessario, di mascherina, scarpe e casco. La prossima riunione, per chi fosse realmente interessato a iscriversi, sarà Giovedì 2 Febbraio, alle ore 21, presso il locale bocciodromo di Carisio.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it