VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 26 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




18/07/2013 - Santhiatese e Cavaglià - Società e Costume

CARISIO – Grande successo per la domenica dei centauri - Più di 50 le moto che hanno aderito all’evento

Un evento unico a Carisio: la benedizione delle moto non ha coinvolto solo i centauri, ma anche i carisini che hanno partecipato incuriositi.






CARISIO – Grande successo per la domenica dei centauri - Più di 50 le moto che hanno aderito all’evento
Un’istantanea della giornata

(d.a.) Domenica 14 Luglio si è tenuta nel pomeriggio la prima benedizione delle moto a Carisio. « È stato un successo inaspettato!» ci dice Alessandro Paladini, organizzatore dell’evento, raggiunto telefonicamente « Io personalmente prevedevo che ci sarebbero state non più di 20 moto e invece siamo arrivati a più di 50. Fantastico!» Il ritrovo era previsto per  le 4e30 davanti alla chiesa San Lorenzo e un’ora dopo, alle 5e30, si è tenuta la Santa Messa officiata da Don Lodovico De Bernardi che, da subito si è detto entusiasta di quest’evento. Nell’ora di attesa Alessandro ha distribuito a tutti i centauri dei “buoni bevuta”, offerti dalla Famija Carisin’a, da consumare durante la Festa d’Estate. Don Lodovico ha permesso l’entrata in chiesa di due moto che sono state piazzate davanti all’altare con stupore delle signore del paese presenti durante la funzione liturgica. È stata infatti, una cosa assolutamente nuova e ben gradita dai centauri partecipanti all’iniziativa. Dopo la Santa Messa le moto si sono radunate tutte davanti al sagrato della chiesa e Don Lodovico le ha benedette, distribuendo a tutti un adesivo in ricordo dello splendido pomeriggio. Le moto hanno poi, fatto un minuto di casino, a motori accesi e con il frastuono degli scarichi, per ringraziare l’accoglienza calorosa del paese. Si è poi, fatto un breve tour del paese partendo dal Comune passando per la Scuola Primaria, la Scuola dell’Infanzia, davanti al bar Stella fino ad arrivare al cimitero. Qui le moto si sono girate e si sono dirette alla festa dove avevano un parcheggio custodito. Alla festa i centauri hanno potuto consumare il loro buono e molti si sono fermati per la cena.



« Io nn mi sarei mai aspettato un successo del genere» ci dice Alessandro «non è stato nulla di particolare e complesso, però è stato tutto molto piacevole e una novità assoluta per questo paese. Spero, grazie a tutti questi centauri, di essere riuscito a far comprendere questa bellissima passione e questo profondo sentimento che lega me e loro alle due ruote. Vorrei ringraziare profondamente Don Lodovico che è stato veramente grandioso nel gestire l'evento, disponibilissimo e pieno d’ iniziativa; la Famija Carisin’a e il suo Presidente Fabrizio Actis che mi ha supportato e aiutato a organizzare il tutto; il Comune di Carisio che ci ha lasciato lo spazio per svolgere l'evento e ovviamente tutti i carisini.»


 

Un'istantanea della giornata
Un'istantanea della giornata
Una delle due moto presenti in chiesa davanti all'altare
Una delle due moto presenti in chiesa davanti all'altare
Alessandro Paladini insieme con Don Lodovico e un altro centauro
Alessandro Paladini insieme con Don Lodovico e un altro centauro
Un'istantanea della giornata
Un'istantanea della giornata


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it