VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
lunedì 29 novembre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



26/09/2012 - Bassa Vercellese - Cronaca

CARESANA - Rubavano i mattoni in un antico cascinale - In arresto tre abitanti della Bassa

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Stroppiana, stavano perlustrando la zona campestre del Comune di Caresana, quando hanno notato un’autovettura nascosta dietro alcuni arbusti



CARESANA - Rubavano i mattoni in un antico cascinale - In arresto tre abitanti della Bassa
Caresana, i Carabinieri controllano la refurtiva

I Carabinieri hanno da sempre fra i loro compiti quello di controllare e assicurare la loro presenza anche alle cascine isolate.



Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Stroppiana, con queste intenzioni, stavano perlustrando la zona campestre del Comune di Caresana, quando hanno notato un’autovettura nascosta dietro alcuni arbusti.


Lì intorno a parte i campi c’era una cascina del 1800, disabitata, da cui provenivano diversi rumori, come di martellate sui muri. Arrivati in prossimità della cascina i carabinieri hanno notato una persona che smontava letteralmente il tetto della casina. Bloccate le vie di fuga e avuto accesso all’interno dell’abitazione si sono individuate altre due persone, una intenta ad abbattere i muri interni per staccare gli antichi mattoni rossi che li costituivano, l’altro a sistemare ordinatamente tutti i mattoni all’esterno pronti per essere portati via. In tutto, c’erano oltre un migliaio di questi mattoni antichi ben sistemati e pronti per essere caricati.


«Quando i Carabinieri sono intervenuti –commenta il Ten. Domenico Sacchetti del Comando Provinciale- i tre sono stati completamente colti di sorpresa e immediatamente tratti in arresto per il reato di furto aggravato. Il valore dei mattoni è di qualche migliaia di euro, ma ancora più grave è stata la distruzione di un immobile dall’inestimabile valore storico artistico».


I tre G.C. del ’64 di Ronsecco, G. C. del ‘68 di Tricerro e C.C. del ’56 di Tricerro, visti i numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, dopo gli accertamenti di rito sono stati tradotti presso la casa circondariale di Vercelli, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it