VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 28 febbraio 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




06/10/2011 - Bassa Vercellese - Enti Locali

CARESANA - Il Sindaco Cavagliano: "Scusate, ma non posso permettermi la diaria per i cani abbandonati" - Più di 4 euro al giorno per ogni animale - E ci sono persone che non sanno come tirare avanti

Il primo cittadino pone l’accento sulla quota giornaliera che l’Amministrazione Comunale deve dare al Canile per il mantenimento dei cani abbandonati che fanno capo al suo comune



CARESANA - Il Sindaco Cavagliano: "Scusate, ma non posso permettermi la diaria per i cani abbandonati" - Più di 4 euro al giorno per ogni animale - E ci sono persone che non sanno come tirare avanti
Il Sindaco di Caresana, Sergio Cavagliano



(s.tre.) - «Riconosco al 100% il debito che il Comune di Caresana ha con il canile di Borgo Vercelli e chiedo scusa ai miei colleghi sindaci per la mia decisione di non pagare le quote nel modo e nei tempi stabiliti». A parlare, è il Sindaco di Caresana, Sergio Cavagliano che pone l’accento sulla quota giornaliera che l’Amministrazione Comunale deve dare al Canile per il mantenimento dei cani abbandonati che fanno capo al suo comune. È dispiaciuto, ma risoluto il primo cittadino: «Per me questo è un problema di coscienza, dovendo fare scelte necessarie che ritengo essere più importanti da risolvere della diaria di un cane abbandonato in modo ingiusto da delinquenti che abitano nel mio comune». Cavagliano è consapevole di cosa lo attende: «So che la conclusione sarà un eventuale processo davanti ad un giudice, ma con i tempi che corrono donare 4.20 euro al giorno, per ogni randagio che il canile trova nel mio paese, e di cui si prende in cura, alla fine di ogni mese, fa la differenza». Infatti, finché il randagio non viene adottato e fino a che resta in vita, rimane una responsabilità quotidiana del Comune. Specifica inoltre: «Io rispetto gli animali. Anni fa avevo cinque cani trovatelli in casa con me -ora ne ho tre- ed ho 2 gatti, proprio perché li amo». Sollecita dunque di valutare un cambiamento: «Il Consorzio dei Comuni potrebbe farsi carico di questa spesa. Inoltre, i ristoranti e le mense potrebbero mantenerli con gli avanzi quotidiani, così da aiutare i volontari nel mantenimento. Con la quota destinata ai randagi, si può aiutare chi è senza lavoro, o li posso destinare agli anziani della Casa di Riposo o comunque a tante altre necessità che riguardano persone. Oggi le famiglie in difficoltà economica sono davvero tante ed è una contraddizione stridente pensare che all'assistenza degli esseri umani non posso devolvere quei 4 euro e 20 che dovri invece mettere da parte per il mantenimento di un animale. Anche se, ripeto, il primo ad essere a favore di un trattamento decoroso anche per gli animali sono proprio io e - se ce ne fosse bisogno - credo che a dimostrarlo la mia storia parli per me. Mi piacerebbe sapere cosa ne pensano i miei colleghi».


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it