VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




31/08/2013 - Vercelli Città - Mondi Vitali

BORGO VERCELLI – Un sabato pomeriggio in compagnia dei volontari della Lega Nazionale per la difesa del cane e degli ospiti del canile consortile di Borgovercelli

I volontari hanno allestito un punto di informazione, davanti alla libreria Mondadori in corso Libertà, arricchito dalla presenza di alcuni ospiti del canile consortile di Borgovercelli che diligentemente si sono lasciati fotografare, accarezzare e portare alla passeggiata con il guinzaglio



BORGO VERCELLI – Un sabato pomeriggio in compagnia dei volontari della Lega Nazionale per la difesa del cane e degli ospiti del canile consortile di Borgovercelli
Vercelli - I volontari con alcuni ospiti del canile



(Vicky Paci) – La Lega Nazionale per la difesa del cane da più di 50
anni si batte per aiutare gli animali in difficoltà perché abbandonati,
maltrattati, non rispettati ma la sezione di Vercelli è giovane anche se da
molti anni persone iscritte si sono occupate del benessere degli animali. Nel
pomeriggio di Sabato 31 agosto 2013 questi instancabili volontari hanno
allestito un punto di informazione, davanti alla libreria Mondadori in corso
Libertà, arricchito dalla presenza di alcuni ospiti del canile consortile di
Borgovercelli che diligentemente si sono lasciati fotografare, accarezzare e
portare alla passeggiata con il guinzaglio: ognuno di loro ha la sua storia da
raccontare – storie di abbandoni, di cuccioli nati e non desiderati dai
proprietari che invece di sterilizzare la bestiola hanno optato per l’abbandono
delle mamme con i loro cuccioli. Gesti dettati forse dall’ignoranza oppure dal
menefreghismo che ormai impera in tutte le occasioni e molti cani sarebbero
finiti male se non ci fossero stati i volontari “angeli che sacrificano il loro
tempo libero per salvare e curare gli animali sfortunati”.
Ma cosa dobbiamo fare se troviamo un cane vagante? Innanzi tutto tranquillizzarlo
poi telefonare ai vigili urbani oppure ai carabinieri per segnalare dove si
trova il cane ed attendere l’arrivo delle forze dell’ordine che porteranno la
bestiola al canile municipale di competenza dove controlleranno se il cane
ritrovato è microchippato. Se sì viene rintracciato il proprietario tramite
ARVET(asl) se no dopo dieci giorni il cane può essere dato in affido.
Invece cosa non si deve fare?
Trattenerlo presso di se senza farlo passare per il canile anche perché non
pensiamo solo all’abbandono: l’animale può essere sfuggito al controllo del
proprietario che magari lo sta cercando.
 L’esperienza giornaliera dei volontari presso il canile, inizia
dalla pulizia dei box, alla nutrizione degli animali fino allo sgambamento (passeggiate,
giochi e coccole) e favorire le adozioni controllando periodicamente il buon
esito, supportati da personale dipendente:  
inoltre molti di loro hanno seguito corsi
tenuti da educatori comportamentali per rapportarsi al meglio con tutte le
problematiche che potrebbero sorgere. Ogni cane infatti ha il suo carattere ed occorre
sapere che alcuni provengono da situazioni difficili e per farli ritornare ad
avere fiducia nell’uomo occorre tanta pazienza ma soprattutto preparazione
specifica. Vengono accolti appunto cani abbandonati, da persone decedute,
maltrattati, sequestrati, persi oppure appunto i cuccioli con le loro mamme. Taluni
soffrono anche la reclusione in canile ma purtroppo in certe situazioni non c’è
alternativa.
 Ma non solo cagnolini: dal
2010 ci sono anche gli ospiti felini che vengono accuditi, sterilizzati ed
affidati alle famiglie che li richiedono. Ricordiamo che l’associazione ha
bisogno dell’aiuto di tutti per poter garantire interventi sanitari a cani
bisognosi e le sterilizzazioni.
Tanti sono i modi per dare un contributo tra cui
ricordiamo diventare socio (fino a 18 anni euro 5,16,  
20 euro socio ordinario, 40 euro sostenitore fino
al socio benemerito 80 euro), oppure fare volontariato in canile, versare un
contributo libero (Gruppo Banco Popolare IT51A0503410000000000002349), donare
beni utili quali cucce, coperte, ciotole, ecc., adottare un cane (
collegarsi
al sito adottauncane.net o rivolgersi a Laura Corona tel. 347.9807691)
oppure destinando il 5 per mille. Il codice fiscale
di riferimento è 94029030023. Ricordiamo inoltre che è disponibile il
calendario 2014 con le foto degli ospiti sfortunati del canile che tutti
possono acquistare.
C’è anche un altro
modo per aiutare “rispettare e diffondere il rispetto per gli animali sempre ed
ovunque”.



 



 



 



Il calendario che tutti possono acquistare
Il calendario che tutti possono acquistare


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it