VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 26 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




22/11/2014 - Lungosesia Est - Società e Costume

BORGOVERCELLI - Stefano Salandin al Lions Club - I Campionati del Mondo di calcio visti da vicino

L’inviato di Tuttosport invitato da Serenalla Ferrara






BORGOVERCELLI - Stefano Salandin al Lions Club - I Campionati del Mondo di calcio visti da vicino

Ghiotta serata per i soci del Lions Club appassionati di calcio quella del 20 novembre, svoltasi a Borgovercelli.

La presidente Serenella Ferrara aveva invitato Stefano Salandin, noto giornalista sportivo di Tuttosport,  a raccontare la sua esperienza di inviato speciale al recente campionato mondiali di calcio in Brasile che ha visto la deludente prova degli azzurri e la loro precoce eliminazione. All’incontro erano presenti come ospiti Massimo Secondo (presidente della Pro Vercelli Calcio), Cristiano Scazzola (allenatore), Francesco Cosenza (giocatore),  Filippo Simonetti (addetto stampa della squadra), Anna Bertola (presidente del Panathon Club), e Federico Bosetti (presidente del LEO Club). Il relatore, che in Brasile ha lavorato come cronista indipendente commentando 11 partite di varie squadre nazionali e percorrendo 15.000 Km. in 40 giorni, ha fatto un quadro preciso di quella grande nazione dall’incerto futuro dove tutto è enorme (distanze, città, foreste, fiumi),  la corruzione è imperante, le diseguaglianze sociali molto evidenti, gli sprechi  di denaro pubblico enormi, nonostante la miseria delle favelas (si pensi che lo stadio di Manaus, costato 400 milioni di dollari, ha ospitato solo 3 partite e verrà forse utilizzato come carcere…). La squadra brasiliana, peraltro povera di grandi campioni, “doveva” assolutamente vincere la Coppa del Mondo, ma l’enorme pressione psicologica creata da tale aspettativa aveva prodotto nei giocatori una tensione emotiva così forte da pregiudicarne le prestazioni e da portarli alla débacle (7-1) con la Germania. I brasiliani hanno però elaborato rapidamente il lutto, forse  perché paghi che non avessero vinto gli odiati rivali argentini. Secondo Salandin nel  calcio moderno sono requisiti fondamentali per il successo la preparazione atletica, l’intesa tra i giocatori, la valorizzazioni dei giovani (che magari non hanno ancora la cittadinanza italiana…) e la voglia di faticare, sempre più rara a trovarsi nei nostri eroi superpagati.

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi/  

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it