VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




09/08/2013 - Asti - Economia

ASTI – Tares, la denuncia di Confagricoltura Asti: “I comuni non tassino le imprese agricole”

La Tares, la tassa sui rifiuti, applicata ai capannoni rurali e alle stalle anche se non producono scarti o se lo fanno li inseriscono in circuiti speciali di smaltimento e di autouso per cui gli agricoltori già pagano fiori di quattrini. È l’ennesimo controsenso di una burocrazia pubblica sempre più a caccia di risorse, anche dove non dovrebbe.



ASTI – Tares, la denuncia di Confagricoltura Asti: “I comuni non tassino le imprese agricole”
Francesco Giaquinta

(p.r.) - La Tares, la tassa sui rifiuti, applicata ai capannoni rurali e alle stalle anche se non producono scarti o se lo fanno li inseriscono in circuiti speciali di smaltimento e di autouso per cui gli agricoltori già pagano fiori di quattrini.  È l’ennesimo controsenso di una burocrazia pubblica sempre più a caccia di risorse, anche dove non dovrebbe.  La denuncia è del settore fiscale di Confagricoltura Asti, il cui dirigente, Roberto Bocchino, afferma: «In questi giorni abbiamo avuto parecchie segnalazioni di nostri associati che avrebbero ricevuto dai Comuni di residenza il conteggio delle somme da pagare per la Tares calcolata, però, anche su capannoni rurali, cantine, magazzini per lo stoccaggio di fieno e persino sulle stalle. È un atto, a nostro avviso, indebito e vessatorio da parte di queste amministrazioni comunali. Infatti – spiega Bocchino – queste strutture agricole non producono rifiuti, inoltre gli scarti biologici delle stalle sono riciclati all’interno delle aziende agricole. Quindi niente rifiuti niente tassa da pagare». Ma non finisce qui. Alcuni Comuni dell’Astigiano avrebbero tassato con la Tares anche gli agriturismi. «Per queste imprese, però, vale lo stesso ragionamento utile per le aziende rurali – sostiene Bocchino -. Un agriturismo non è un ristorante, ma un’attività rurale assimilata a quelle agricole. I suoi rifiuti rientrano perciò nel ciclo autosostenibile. Diversa – puntualizza il dirigente di Confagricoltura Asti – è la questione relativa alle abitazioni. Quelle, e solo quelle, vanno tassate con la Tares, anche in campagna». Infine il commento di Francesco Giaquinta, direttore di Confagricoltura Asti, «Invitiamo i sindaci e le amministrazioni locali a rivedere eventuali applicazioni indebite della Tares a carico delle imprese agricole. Sappiamo che le casse comunali sono sempre più vuote, ma non sono certo gli agricoltori che gravano sui bilanci degli enti pubblici e non possono essere loro a ripianare i conti con tasse pesanti e in questo caso anche ingiuste».



 


 


 


 


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it