VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
20 September 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
07/01/2018 - Vercelli Città - Politica

ASSOCIAZIONE VERCELLI AMICA - Incontro sul tema: “Una sfida (europea) chiamata Brexit”. Sarà presentato il libro dell’Onorevole Daniele Capezzone

L’incontro si terrà il 12 gennaio alle ore 21,00 presso la sede dell’Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia in Via Duomo 2 a Vercelli



ASSOCIAZIONE VERCELLI AMICA - Incontro sul tema: “Una sfida (europea) chiamata Brexit”. Sarà presentato il libro dell’Onorevole Daniele Capezzone

L’Associazione VercelliAmica, organizza in data 12 gennaio 2018 a Vercelli. L’incontro sul tema: “Una sfida (europea) chiamata Brexit”. Il libro di Capezzone. Una lettura controcorrente della Brexit e dello stato di (non) avanzamento del processo di integrazione europea da cui emerge la distanza sempre più marcata tra popoli ed “esperti” e tra cittadini ed establishment. E’ questo uno degli aspetti di maggior interesse del libro dal titolo “Brexit. La sfida – Il ritorno delle nazioni e della questione tedesca” edito da Giubilei Regnani e scritto dal deputato di “Noi con l’Italia” Daniele Capezzone e dal giornalista di Radio Radicale Federico Punzi.

LA PRESENTAZIONE

Il libro già disponibile nelle librerie italiane, sarà presentato venerdì 12 gennaio 2018 alle ore 21,00 presso la sede dell’Associazione d’Irrigazione Ovest Sesia in Via Duomo 2 a Vercelli.
Introduce il giornalista Stefano Pasquino, il giornalista Enrico De Maria dialoga con l’On. Daniele Capezzone.

IL LIBRO

Il volume ha l’obiettivo di far emergere l’altro lato possibile del voto per la Brexit, dopo il quale in Europa è prevalsa un’opinione ostile e di condanna delle scelte del popolo e del governo britannico. Secondo gli autori, in troppi non hanno voluto cogliere alcuni punti di fondo: l’insoddisfazione per un’Ue vissuta come luogo di vincoli e di opacità burocratica, il desiderio popolare di interloquire con un ceto politico direttamente “accountable”, a cui si possa immediatamente chiedere conto delle scelte economiche e sull’immigrazione e la richiesta di un’Europa che rispetti e valorizzi le diversità e non pretenda di imporre una gabbia di omogeneità dalla Finlandia al Portogallo, contro la storia e la geografia.

GLI ANGLOSASSONI E GLI EUROPEI

In sottofondo, c’è anche l’antica e mai risolta questione del contrasto tra un mondo anglosassone storicamente capace di scommettere sulla libertà, sulla competizione, sul confronto tra soluzioni diverse, e una consolidata tendenza dell’Europa continentale a costruire sistemi politici ed economici consociativi, bloccati, rigidi. A ben vedere, dunque, in palio non c’è solo il nuovo equilibrio che si verrà a creare tra Londra e Bruxelles. Ma anche – e per l’Italia soprattutto – la capacità di cogliere l’occasione Brexit per ridiscutere le stesse regole europee, per costruire alleanze dinamiche e intelligenti, salvo altrimenti accettare come destino irreversibile il predominio franco-tedesco, con l’Italia in funzione nettamente gregaria.

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it