VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 21 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




26/07/2019 - Valsesia e Valsessera - Società e Costume

ARCIGAY RAINBOW VERCELLI VALSESIA- Cannata diserta l'assemblea e non si dimette da consigliere

Il consiglio comunale chiede al sindaco di convocarlo






ARCIGAY RAINBOW VERCELLI VALSESIA- Cannata diserta l'assemblea e non si dimette da consigliere

Nella seduta di giovedì 25 luglio del Consiglio comunale di Vercelli abbiamo presentato la nostra richiesta di dimissioni da consigliere comunale del dott. Giuseppe Cannata, firmata già da settemila persone grazie alla campagna di All Out. Durante i lavori abbiamo partecipato al Flash Mob “Ammazzateci tutt*” con il Comitato Antifascista e Antirazzista di Vercelli, CGIL, CISL e UIL e ANPI, esponendo dei cartelli e dei bersagli. Cannata, già dimessosi da Vicepresidente del Consiglio ma non da consigliere, non era presente e non sono giunte al Consiglio le sue ulteriori dimissioni.

L'Assemblea ha quindi discusso la mozione presentata dall'opposizione che chiedeva ai membri del Consiglio di invitare il dott. Giuseppe Cannata a dimettersi. Il Consiglio ha preferito votare un emendamento della Lega, che ha “mitigato” la proposta: si chiede al Sindaco Andrea Corsaro di convocare Cannata privatamente per valutare le dimissioni. Accogliamo con favore il fatto che il Consiglio comunale abbia preso un provvedimento. Ci chiediamo, però, perché il Consiglio non abbia deciso di votare subito e direttamente la mozione dell'opposizione: quali altri colloqui e valutazioni sono necessari per esprimere un invito politico alle dimissioni a Giuseppe Cannata? L'aggressività inaudita e penalmente rilevante delle parole di Cannata non sono state sufficienti per votare direttamente un invito politico alle dimissioni?

Stigmatizziamo alcuni interventi della maggioranza: si è fatto riferimento alla “sfera personale”, alle opinioni del singoli e si dipinto Giuseppe Cannata, l'aggressore, come il povero protagonista di un calvario mediatico e giudiziario: “un uomo solo”, come detto da qualcuno. Cannata è in realtà rappresentante delle Istituzioni: la vicenda non è personale ma eminentemente politica. E noi non abbiamo mai chiesto la vendetta ma la giustizia: chiediamo che si ristabilisca il rapporto di fiducia fra le persone LGBTI+ e le Istituzioni della nostra città e ciò può avvenire solo con le sue dimissioni di da consigliere comunale.

In attesa delle dimissioni proseguiremo la nostra campagna di raccolta firme. Abbiamo presentato un esposto all'Ordine provinciale dei medici e degli odontoiatri di Vercelli e attendiamo l'esito del procedimento. Ci costituiremo, inoltre, parte civile nel processo penale a suo carico.

Condanniamo infine il rifiuto del ritiro delle deleghe all'Assessore Pozzolo che si è distinto per delle parole terribili nei confronti di una persona disabile. Basta discriminazione nei confronti delle minoranze: anche Pozzolo si deve dimettere.


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it