VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
13 December 2017 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
02/12/2017 - Vercelli Città - Mondi Vitali

APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico Demaria - Oggi una trasferta difficile col Parma - Si gioca agli ordini del signor Martinelli di Roma

Oggi al “Tardini” saranno in diecimila a tifare contro, ma la Pro è temprata ormai ai fischi dei pubblici calorosi, e non ci baderà



APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico Demaria - Oggi una trasferta difficile col Parma - Si gioca agli ordini del signor Martinelli di Roma

( Enrico Demaria ) - Con il morale non proprio alle stelle dopo il mancato successo casalingo sull’Entella, la Pro è chiamata ad affrontare due trasferte consecutive assai problematiche: oggi si va al Tardini di Parma, e quindi a Venezia contro i lagunari di Pippo Inzaghi.

Resuscitato dopo gli ultimi anni traumatici, il Parma non solo è ritornato velocemente in B, ma si sta giocando tutte le carte necessarie per riacchiappare subito la serie A. Tuttavia, nell’ultimo turno ha lasciato le penne a Carpi (cosa che ha pure fatto il Venezia, ma in casa, con il Novara) ed è dunque prevedibile che oggi cercherà di recuperare subito il terreno perduto. 

Per la Pro, dunque, si prospetta un pomeriggio delicato e l’assenza di un difensore dell’esperienza di Legati complica maledettamente le cose a Grassadonia che deve rinunciare al tandem dei Dioscuri, recuperando molto probabilmente Konaté al centro della difesa, a fianco di Bergamelli,.

Dico subito che, a differenza di alcuni colleghi, che hanno visto un buon secondo tempo con l’Entella, io ho visto una squadra che non è riuscita ad organizzare quel forcing all’arma bianca che dovrebbe sempre essere nel Dna di chi lotta  per salvarsi, specie contro un’avversaria diretta.

Le cronache dicono che l’ultima conclusione degna di nota del match casalingo di sabato scorso è stata scagliata dall’ottimo Mammarella a 20’ dal termine. Troppo poco: partite come quella con l’Entella si giocano con ben altra determinazione, e fino al 90’ (anche oltre).

Cosa che ci aspettiamo oggi a Parma, dove la Pro ritroverà, quasi certamente, una vecchia e amatissima conoscenza qual è Manuel Scavone, per quattro stagioni pedina fondamentale del centrocampo della Pro. Per nostra fortuna, non incontreremo invece, assai probabilmente, la temibilissima punta Calaiò, che questa settimana si è allenata a parte. Pur senza Calaiò, la squadra di Roberto D’Aversa è forte e temibile, per giunta (abbiamo visto) in cerca di riscatto.

Per affrontarla nel migliore dei modi, la Pro dev’essere concentrata e feroce come è stata (questo è il nostro punto di riferimento costante) con l’Empoli. Gettati al vento due punti che avrebbero pesato tantissimo, la Pro di Grassadonia deve tentare di recuperarli a Parma e anche a Vicenza.

Oggi al “Tardini” saranno in diecimila a tifare contro, ma la Pro è temprata ormai ai fischi dei pubblici calorosi, e non ci baderà.

Grassadonia dovrebbe schierare un centrocampo esperto e munito, come quello composto da Altobelli, Vives e Castiglia. Davanti, scontata la fiducia a Raicevic, vedremo che lo supporterà.

Si gioca alle 15, agli ordini del signor Martinelli di Roma.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it