VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 30 maggio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




24/12/2016 - Vercelli Città - Mondi Vitali

APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico Demaria - Contro le Rondinelle bresciane Leoni rinfrancati - Ma dovranno guardare al risultato con gli "occhi della tigre"

Nota scaramantica



APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico Demaria - Contro le Rondinelle bresciane Leoni rinfrancati - Ma dovranno guardare al risultato con gli "occhi della tigre"
Pezzuto

Rinfrancata per la nuova classifica che, pur cortissima, la colloca finalmente fuori sia dall’area retrocessione sia dal campo minato dei playout, ma soprattutto rinfrancata nel morale dopo la convincente e meritata vittoria sulla Spal (il bello del calcio è che non sempre le favorite vincono, vero Juve?), la Pro di Longo tenta oggi al “Rigamonti” di Brescia di incamerare il primo successo esterno di questo torneo di B, impresa che avrebbe un peso e un significato ragguardevoli nel prosieguo della stagione.

 

Le rondinelle allenate dall’ex milanista Cristian Brocchi non stanno benissimo: hanno due soli punti in più rispetto alla Pro (dunque, che occasione per scavalcarle), non vincono  da un mese e hanno la peggior difesa del torneo dopo il Trapani con 27 gol al passivo; tuttavia hanno segnato cinque gol in più della Pro perché possiedono un attacco di prim’ordine – che comunque non è ancora riuscito a dispiegare tutto il suo potenziale – guidato da Caracciolo, proprio l’esperto Airone che vanta quasi 160 gol (tra A e B), che è il nono cannoniere di tutti i tempi nella storia della cadetteria e che disputò, giovanissimo, quindici anni fa, dieci partite nella Pro (con zero gol). Nonostante non sia più un fulmine di guerra, Andrea Caracciolo è un attaccante temibilissimo, soprattutto di testa, e dunque la Pro dovrà vigilarlo in modo speciale.

 

Stante l’assenza di capitan Mammarella, squalificato (ma noi pensiamo che lo stop gli sia persino salutare, visto l’impegno continuo e asfissiante), Longo potrebbe pensare di inserire Eguelfi, sparito dopo il promettente pre-campionato a causa di un serio infortunio, mentre a centrocampo dovrebbe tornare Altobelli. Diciamo”dovrebbe” perché Longo potrebbe anche pensare di non mutare (almeno inizialmente)  il reparto che ha funzionato assai bene contro la Spal.

 

E a proposito di assetto da non ritoccare potrebbe pure darsi che l’allenatore della Pro decida di confermare il 4-4-2 anti-Spal, con due punte: e qui si giocano i ruoli davvero in tanti.

La Pro dunque è chiamata al primo botto esterno del campionato e, obiettivamente, con la voglia e il carattere sfoggiati contro la Spal, l’impresa non sembra fuori dalla portata di Provedel & C.

 

Infine una nota scaramantica (che nel calcio conta).


Visto che l’altra volta avevamo parlato di battaglia del Piave, adesso invitiamo i bianchi a recuperare gli occhi della tigre e ad accingersi alla cosiddetta seconda battaglia del Piave, detta anche del Solstizio.


Come stagione non ci siamo, ma come input decisamente sì.

 

Si gioca alle 15. Arbitrerà Pezzuto di Lecce. 

 

VercelliOggi. it è e sarà sempre gratuito.
Per effettuare una donazione clicca:

http://www. vercellioggi. it/donazioni. asp
Commenta la notizia su
 

https://www. facebook. com/groups/vercellioggi  
Per leggere e commentare anche le principali notizie del Piemonte:

https://www.facebook.com/VercelliOggiit-1085953941428506/?fref=ts

 

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it