VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
23 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




20/01/2018 - Vercelli Città - Mondi Vitali

APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico De Maria - Si riparte dall'abisso - Oggi al 'Benito Stirpe' il Frosinone di Moreno Longo

il Frosinone è secondo a due lunghezze dalla capolista Palermo, la Pro, purtroppo sola, soletta (ma non rassegnata) all’ultimo.



APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico De Maria - Si riparte dall'abisso - Oggi al 'Benito Stirpe' il Frosinone di Moreno Longo
Antonio Di Martino

Gennaio, andiamo, è tempo di ripartire.

 

E la Pro ricomincia proprio con la squadra del suo non dimenticato ex, Moreno Longo, che già all’andata, il 27 agosto, al “Piola” le rifilò due gol (di Dionisi e Paganini) a zero. 

 

Si riparte con l’abisso di diciannove punti che separano le due squadre: il Frosinone è secondo a due lunghezze dalla capolista Palermo, la Pro, purtroppo sola, soletta (ma non rassegnata) all’ultimo.

 

Fedele ai proclami del suo Presidente, la squadra di Atzori ha ridotto l’organico e cercato di piazzare alcuni colpi vincenti: sono arrivati l’indimenticabile portiere Pigliacelli (che rileverà il pur eccellente Marconi), due difensori collaudati, Gozzi e il croato Bertosa (che però oggi o non sarà al “Benito Stirpe” perché non è ancora arrivato il transfer dall’Istria), il centrocampista Da Silva, che è tutto da scoprire - ma da subito Secondo ci disse che piace assai ad Atzori - e, soprattutto il talento slovacco Dàvid Ivan, forte delle 21 partite disputate con la Sampdoria in. Serie A.

 

Atzori ha convocato 21 giocatori, rinunciando a Bergamelli al quale potrebbe essere controproducente chiedere l’ennesimo sacrificio di giocare con un’infiltrazione.

 

L’allenatore della Pro sa che la sua presenza in campo è importante, ma ha scelto di non insistere per un trattamento sanitario che, alla lunga, potrebbe essere nocivo per il giocatore e, così facendo, ha dimostrato buonsenso e ragionevolezza.

 

Doti non sempre acconce ai mister di ogni categoria che, pur di far scendere  in campo un loro giocatore ritenuto importante, non esitano a sacrificarne la salute.

 

A Frosinone, con Pigliacelli in porta, i quattro di difesa dovrebbero essere, da destra a sinistra, Berra, Gozzi, il rientrante Jidayi e Mammarella.

 

A centrocampo, Vives, ovviamente, assecondato probabilmente da Germano e Da Silva; quindi, ed ecco la novità, il trequartista: nella fattispecie Castiglia (in futuro in ballottaggio con Ivan). E davanti due punte, da scegliere tra Morra, Raicevic, Bifulco e Polidori.

 

Sul fronte offensivo, sinora, nessun arrivo dal mercato di riparazione che però chiuderà il 31 gennaio, e si sa che Secondo e Varini vogliono almeno una punta di peso con l’istinto del gol, senza escludere anche una seconda punta di appoggio.

 

Il Frosinone, già squadra da tuoni e fulmini i (con l’attacco a forza d’urto esiziale tra Ciano, Ciofani e Dionisi), si è per giunta rinforzato con i centrocampisti Chibsah e Konè.

Allegria.

 

Il pronostico è tutto per i ciociari, e dunque come sarebbe bello sgambettarli. Una chimera? Vedremo.

 

Si gioca alle 15, agli ordini di Di Martino, da Teramo.

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it