VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 October 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




10/02/2018 - Vercelli Città - Mondi Vitali

APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico De Maria - Rinfrancata, ma non ancora salvata, oggi al Piola contro il Brescia la Pro cerca non solo punti, ma un simbolo

La squadra ha ritrovato compattezza



APERTURA ANGOLARE - La rubrica sulla Pro di Enrico De Maria - Rinfrancata, ma non ancora salvata, oggi al Piola contro il Brescia la Pro cerca non solo punti, ma un simbolo
Niccolò Baroni

( edm ) - Rinfrancata dalle belle prestazioni fornite contro Ascoli e Cremona, agganciando la terz’ultima piazza in coabitazione con l’Entella, la Pro, oggi al “Piola”, si cimenta in un’impresa che non le è sinora mai riuscita nella ritrovata serie B: centrare tre successi di fila.

 

Vincere oggi la sfida con il Brescia di Boscaglia avrebbe un significato enorme per la classifica e per il morale: innanzitutto, il successo sulle rondinelle consentirebbe ai bianchi di scavalcarle in classifica, visto che il Brescia ha soli due punti di vantaggio, e poi, quasi certamente, farebbe salire a mille il già altissimo morale dei giocatori di Grassadonia che, non dimentichiamolo, solo un mese  fa sembravano spacciati e rassegnati.

 

Ripresentando l’allenatore salernitano che lui stesso aveva esonerato appena tre giornate prima, il presidente Secondo aveva indicato il primo step dell’obiettivo salvezza: racimolare sette punti in quattro partite (Ascoli, Cremonese, Brescia e Salernitana)  per arrivare ala stessa quota della stagione precedente “quando ci salvammo”.

 

Ebbene, a metà cammino, di punti ne sono già arrivati sei, la squadra (ben rinforzata dal mercato di riparazione)  appare in salute, solida e in grado di tenere testa a chiunque: la Cremonese non perdeva (soprattutto in casa) da un’eternità, il  suo portiere era imbattuto da 300 minuti e la squadra stava occupando solidamente un posto nei playoff.

 

Ma la Pro ha trovato la compattezza, la grinta e soprattutto il cinismo necessari per infliggerle un sensazionale ko interno.


Ovvio, quindi, che per oggi si attenda una nuova, convincente prova.

 

Grassadonia recupera a centrocampo Altobelli, ma deve ancora fare a meno di due pedine-basilari in difesa: i neo acquisti Alcibiade e Bertosa (oltre a Rovini e Gatto).

Non tentiamo neppure di azzardare come l’allenatore schiererà oggi la squadra perché è noto a tutti che Grassadonia può sconvolgere ogni previsione: era dato per scontato che, tornato al timone della Pro, avrebbe giocato a quattro in difesa, ecco invece il 3-5-2 opposto all’Ascoli e mantenuto (anche per ragioni contingenti: l’infortunio di Alcibiade) a Cremona.

 

Grazie al calciomercato di gennaio, Grassadonia ha ottenuto rinforzi importanti in tutti i settori, ma ne sta centellinando l’impiego. Non è escluso che oggi, a sorpresa, mischi le carte, magari a centrocampo. Vedremo.

 

Il Brescia arriva a Vercelli con almeno 400 tifosi al seguito (ma probabilmente saranno anche di più) e sa bene che il confronto che lo attende è cruciale.

 

Dopo due ko consecutivi nelle prime due del ritorno (in casa con l’Avellino e a Palermo), le rondinelle hanno messo sotto la settimana scorsa il quotato Parma (2 a 1, con doppietta Dino Torregrossa); quindi arrivano a Vercelli a loro volta rinfrancate e pericolose, soprattutto in attacco dove, anche qualora l’Airone-Caracciolo non dovesse farcela (il temibilissimo ex è acciaccato), possono giostrare il nigeriano Okwonkwo, Embalo (giunto a gennaio dal Palermo) e Torregrossa.

 

Si prospettano 90’ densi di emozioni, con la società di via Massaua  che ha fatto di tutto, nelle ultime settimane, per riavvicinare i tifosi: contro l’Ascoli c’erano davvero pochi intimi.

 

Pensiamo che la squadra abbia dimostrato di meritare assai di più: dunque torniamo ad affollare il “Piola”, come la tradizione calcistica della città impone.

 

Si gioca alle 15, agli ordini del signor Baroni di Firenze.

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it