VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
martedì 26 maggio 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




24/09/2015 - Vercelli - Società e Costume

ANGELICA MUSAZZO E’ LA BELA MAIJN DEL CARNEVALE VERCELLESE 2016 - Presentata oggi in Comune, accolta dal Sindaco Maura Forte e dall’Assessore Andrea Raineri - Una bellezza vera, fuori, ma soprattutto "dentro"

Sarà una grande compagna per Bicciolano Luca Vannelli



ANGELICA MUSAZZO E’ LA BELA MAIJN DEL CARNEVALE VERCELLESE 2016 - Presentata oggi in Comune, accolta dal Sindaco Maura Forte e dall’Assessore Andrea Raineri - Una bellezza vera, fuori, ma soprattutto "dentro"
Angelica Musazzo è la Béla Maijn del Carnevale Vercellese 2016

Sono due bellezze assolute e tra loro non comparabili.

Anzi, tre.

La prima è il sole che è riuscito a farsi largo fino a vincere le nubi di ieri ed oggi splende e regala il tepore di una giornata speciale.

Poi, c’è la bellezza di Angelica.

Angelica Musazzo è la nuova Béla Maijn, che affiancherà il Bicciolano Luca Vannelli nel Carvè vercellese 2016.

Il Video: http://www.vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2464

Ma è giusto parlare di Carnevale scrivendone il  nome per esteso: Carnevale Benefico Vercellese.

Perché il nostro Carnevale è certamente un momento di festa e di affermazione di una cultura popolare di cui la città e tanti paesi dei dintorni sono gelosi custodi ed insieme promotori. Ma, soprattutto,  è anche  un’occasione di “solidarietà attiva”, viva e pulsante.

Sono oltre 170 le visite che le Maschere rendono nel corso dei quindici giorni teatro di questa grande festa di popolo. Visite offerte a chi ha ben poche occasioni per sorridere: alla parte debole e fragile della società. A chi si sente forse ai margini di essa.

E il numero delle visite è solo il date “esteriore”, palese, di una solidarietà che si fa concreta in gesti capaci di portare aiuto in situazioni difficili.

Poi, è vero, ci sono anche i momenti di gioia e di allegria nelle Scuole, con i bimbi che aspettano questo momento per salutare e fare la foto con i loro beniamini, orgogliosi di essere ritratti con il Bicciolano e la Béla Maijn, che aspettano il momento della sfilata per scendere in strada, applaudire lungo il Viale, accaparrarsi le caramelle sempre generosamente (anche se la crisi pare mordere anche qui…) dispensate dai Carri, insieme ai coriandoli (dispensati in cascate che invece non conoscono periodi di vacche magre).

Ventun anni, studentessa di pedagogia, notissima per essere stata eletta Miss Cervetto l’anno scorso, Angelica è testimonial della Pro Vercelli ed ormai l’ha notata anche il Milan, squadra per la quale (a parimerito con la Pro) tifa.

Ha un obbiettivo professionale ed un progetto di vita già chiaro: fare la maestra.

E scusate se è poco. Oggi ci si attende che una ragazza bellissima sogni di fare l’attrice, piuttosto che la pop star; magari la velina o andare al Grande Fratello.

Lei invece vuole fare la maestra. Meglio se d’asilo.

E così anche chi non la conosce, non fatica a percepire qualche indizio che aiuti a scoprire la terza bellezza di cui possiamo parlare.

Perché Angelica è bella “fuori”, ma soprattutto “dentro”.

L’abbiamo conosciuta in occasione della elezione di Miss Cervetto dell’anno scorso e subito abbiamo apprezzato le sue doti umane: intelligente, modesta, solare, sensibile.

Oggi che abbiamo avuto il piacere di parlare  anche con la sua famiglia, i genitori, i cugini, uno dei suoi fratelli, (che ha – pensate un po’ – scordato sul tavolone della Sala Giunta un libro – serio – sui Vangeli Apocrifi: cose da specialisti)  possiamo dire che queste qualità sono anche un po’ merito di una famiglia unita e solida.

Per carità: con i figli non ci sono automatismi possibili. Può capitare anche alla migliore famiglia di vedersi crescere in casa un lazzarone, così come è vera la reciproca.

Però certo una buona base familiare aiuta.

Ed Angelica è davvero il frutto che illustra e fa riconoscere l’albero.

Che dire?

Rimandiamo al video,per lasciare che la nuova Béla Maijn si presenti da sé, aiutata dall’Assessore Andrea Raineri: https://www.youtube.com/watch?v=yQvZqA34Ias

E poi diciamo che Luca Vannelli, Bicciolano che l’hanno scorso ha superato a pieni voti l’esame del “dopo Cherchi”, uno degli esami più difficili con cui un nuovo Bicciolano potesse trovarsi alle prese, ha tutto sommato avuto una bella fortuna.

Le tre “Maijn per sempre”, che oggi hanno fatto da splendida corona all’evento, approvano.

Viva il Carnevale, dunque, viva le Béla Maijn, viva il Bicciolano.

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti,  illustrate cliccando questo link: http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi


TAGS:

angelica musazzo

béla maijn

bicciolano

luca vannelli

carnevale benefico vercellese

carvé

Vercelli

Provincia di Vercelli

Guido Gabotto


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it