VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 25 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




03/05/2017 - Vercelli Città - Economia

AMAZON: A RISCHIO I PICCOLI AUTOTRASPORTATORI - Cento imprese, out - Dhl: solo 36 lavoratori da Saluggia a Vercelli, non uno di più - Stallo per il Cim: a Novara dicono "la ricreazione è finita" - Campagna elettorale a spese dei posti di lavoro

Lo conferma Renato Ciocchetti, responsabile del settore trasporti di Cna (Artigiani), che raggruppa le metà circa delle 230 imprese del settore iscritte alla Camera di Commercio di Vercelli: sono circa mille dipendenti in tutto, compresi i titolari.






AMAZON: A RISCHIO I PICCOLI AUTOTRASPORTATORI - Cento imprese, out - Dhl: solo 36 lavoratori da Saluggia a Vercelli, non uno di più - Stallo per il Cim: a Novara dicono "la ricreazione è finita" - Campagna elettorale a spese dei posti di lavoro
La ex sede di Nordiconad, dove andrà Dhl - brand biomedicale


( g. g. ) - Hanno trovato pressoché integrale conferma le anticipazioni del nostro giornale sui nuovi insediamenti industriali a Vercelli.

 

http://vercellioggi.it/dett_news.asp?id=71548

 

Nello scorso mese di febbraio potevamo dire dell’arrivo per rilocalizzazione tanto di Dhl quanto del Cim di Novara, che trasferiscono nell’Area Industriale alcuni rami d’azienda.

 

Ma andiamo con ordine.

 

***

 

Il fulcro dell’ operazione è a Saluggia, in Sorin.

 

Da qualche tempo il colosso biomedicale si è specializzato nel segmento “cardio”, lasciando ad altre quattro Imprese del settore tutte le altre specializzazioni: sono 4 nello stesso “parco” industriale.

 

Oltre a queste c’è una quinta azienda che cura il “condominio”: dalle pulizie alla logista interna.

 

In tutto sono circa 1.700 persone che lavorano nel sito industriale più avanzato della provincia e non solo.

 

***

 

Bisogna sapere che, a seguito dalla alluvione del 1994, l’area fu (erroneamente, ci si è poi resi conto) inserita nel compendio del Parco Fluviale del Po e quindi in nessuna sua parte più edificabile.

 

Sicchè tutta l’area dello stabilimento Sorin non può vedere edificato un metro cubo in più.

 

Da qui per Dhl la necessità di rilocalizzarsi: ma si tratta solo del brand biomedicale.

 

Cioè il trasporto di presidi legati al settore, non di trasporti generici.

 

Sono in tutto 36 dipendenti che da Saluggia saranno trasferiti a Vercelli nello stabile ex Nordiconad (foto di apertura) il quale è già in parte occupato da Transnova, la società che assiste per la logistica Novacoop.

 

Ebbene, i 36 dipendenti di Saluggia verranno a Vercelli.

Non uno di meno, non uno di più.

 

Nuova occupazione zero.

 

Ci saranno forse nuove assunzioni a Saluggia perché Sorin, nei locali lasciati liberi da Dhl, potrà ubicare nuove estensioni della propria superficie produttiva.

 

***

 

Le opportunità occupazionali certe (poi si spera in futuri sviluppi ma sono speranze) sono queste: zero.

 

***

 

Le criticità invece incominciano ad essere palbabili.

 

Perché il grido d’allarme lanciato dai piccoli trasportatori ormai è tanto forte e chiaro quanto inascoltato.

 

La garrula retorica “amazonica” comunale omette scrupolosamente di riportare che Amazon è in realtà un pericolo assai temuto da tutto il settore.


Insomma, i 600 posti di lavoro così sbandierati potrebbero anche dare una risultante, un saldo, non così positivi.

 

Lo conferma Renato Ciocchetti, responsabile del settore trasporti di Cna (Artigiani), che raggruppa le metà circa delle 230 imprese del settore iscritte alla Camera di Commercio di Vercelli: sono circa mille dipendenti in tutto, compresi i titolari.

 

Tra questi ci sono almeno 100 imprese di dimensioni micro (il titolare con al massimo due dipendenti) che rischiano di brutto.

 

Perché la logistica macro, quella che servirà Amazon ( i grandi Operatori sono Gls o Bartolini oppure anche la stessa Dhl, ma non il ramo specialistico che migra da Saluggia ) con loro non c’entra nulla.

 

E, una volta qui, cercheranno ovviamente di estendere il proprio mercato anche oltre Amazon, per fare business.

 

Per i piccoli, con i loro 200 dipendenti, c’è solo la speranza di rimediare qualche subappalto.

 

Ma – avvertono dalla categoria – i prezzi sono stracciati.

 

Insomma, il rischio chiusura è incombente.

 

Di fatto, sono almeno 100 imprese che rischiano, con i loro lavoratori, di essere cannibalizzate a causa dell’arrivo di Amazon.

 

Quando, qualche settimana fa, Tareq Rajjal, Country Manager di Amazon, ha incontrato le categorie economiche vercellesi, accompagnato dal Sindaco nel consueto e ormai stucchevole clima di devozione e segreto ( di Pulcinella ) come se si fosse alla Loggia Pitagora, l’ impressione degli invitati alla riunione pomeridiana è che in realtà i giochi si fossero fatti al mattino con una sola delle Associazioni datoriali.

 

Tareq è stato chiaro: non hanno al momento bisogno di imprese di trasporti; hanno già i loro.

 

***

 

Un numero sempre più consistente di Operatori economici incomincia a chiedersi quale sarà il tributo di “sangue” imprenditoriale, datoriale ed occupazionale, che dovrà essere versato in olocausto al moloch di Seattle.

 

Ma, più ancora, si chiedono se ci sia qualcuno che, in Comune o anche fuori, sappia cosa stia facendo, con una visione organica di politica industriale.

 

Sappia cosa stia facendo al di là del piazzista di opportunità per gli altri, che sono poi custodite come asso nella manica elettorale, senza riguardo né ritegno per la tutela dell’occupazione e delle imprese già esistenti sul territorio.

 

Ma finchè i voti che arrivano o si spera arriveranno sono di quelli che saranno o sperano di essere assunti e le aziende che chiudono ed i posti che si perdono sono quelli degli altri, il problema è, diciamo, meno avvertito.

 

O cinicamente ignorato e persino dissimulato.

 

Di nuovo, la domanda attuale che non può lasciare indifferenti (almeno) i Consiglieri Comunali: chi decide le strategie di sviluppo (reale) del Comune?

 

Giacchè le strategie pare si facciano ormai più fuori che dentro le mura di Palazzo Civico e forse quando Alberto Perfumo vagheggiava la necessità di un Assessore Tutor, che desse la necessaria assistenza al Primo Cittadino, nemmeno poteva immaginare che presto o tardi un tutor sarebbe comunque arrivato.

 

Ma tutto questo però poco o nulla ha a che fare con il mandato conferito dagli elettori, con la trasparenza e nemmeno con la democrazia.

 

 

***

 

Infine ed “in “compenso”, la sbandierata possibilità che si trasferisca a Vercelli una parte del Cim, il Centro Intermodale novarese, pare che – dopo l’iniziale euforia – sia in fase di stallo.

 

In Comune a Novara incominciano a pensare che sia ora di recuperare i rapporti con il Centro e così risuona un “la ricreazione è finita” che pare stia cogliendo di sorpresa gli improvvisati quanto impreparati strateghi del marketing territoriale che abitano Palazzo Civico.


Di nuovo: chi e con quali competenze, visione di insieme e preparazione tecnica si segue una cosa fondamentale per le imprese già operanti sul territorio, la tutela della concorrenza, l'occupazione reale e non solo annunciata?

 

Insomma chi e con quale competenza pensa realmente alle prossime generazioni e non solo alle prossime elezioni?

 

Ma su questo argomento torneremo quanto prima, con informazioni più fresche.

 

Leggi anche:



 http://vercellioggi.it/dett_news.asp?titolo=AMAZON__IL_MAXICAPANNONE_DI_VERCELLI_PAGATO_CON_IL_'RISPARMIO_FISCALE'_SULLE_VENDITE_IN_ITALIA?_-_Per_la_Guardia_di_Finanza_è_una_evasione_di_138_milioni_di_euro_-_&titolo=AMAZON__IL_MAXICAPANNONE_DI_VERCELLI_PAGATO_CON_IL_'RISPARMIO_FISCALE'_&id=73102&id_localita=2

 

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it