VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 23 ottobre 2021 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



31/12/2009 - Santhiatese e Cavaglià - Cronaca

ALICE CASTELLO - Accoltella coetaneo - Diciassettenne straniero ospite della struttura "Domus Alba"




ALICE CASTELLO - Accoltella coetaneo - Diciassettenne straniero ospite della struttura "Domus Alba"
Un arresto operato dai Carabinieri - Repertorio

 



Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Santhià hanno arrestato un minore straniero per il reato di tentato omicidio. La vicenda è iniziata verso le 21:00 di ieri, quando presso la Comunità “Domus Alba” di Alice Castello (VC), che si occupa appunto di minori, gli ospiti si trovavano nella mensa della struttura per la cena.


Uno dei tanti diverbi per motivi futili alla base dell’aggressione da parte di un ragazzo di diciassette anni, straniero, che nel corso della discussione con un connazionale, gli si è scagliato contro armato del coltello che stava utilizzando per mangiare.


L’aggressore ha sferrato numerosi colpi, che hanno causato al malcapitato ferite all’occhio, al torace ed alla schiena. Per fortuna il minore aggredito, portato immediatamente all’ospedale, se l’è cavata nel migliore dei modi riportando solo alcune ferite senza ulteriori complicazioni, che comporteranno alcuni giorni di riposo.


I militari di Santhià e Casanova Elvo sono accorsi subito dopo la telefonata al 112 di un educatore della comunità, che ha riferito dell’accaduto. La ricostruzione operata dai Carabinieri, che hanno sentito alcuni testimoni oculari, ha fatto emergere che i colpi tirati dal giovane, per la violenza e le modalità (aver mirato a parti vitali), erano tesi in modo non equivoco ad attentare alla vita del coetaneo: il coltello utilizzato, esaminato dai militari, aveva addirittura la lama piegata, a dimostrazione della violenza impressa dall’attentatore.


La cosa non ha avuto più tragico epilogo in quanto l’arma usata, un classico coltello da pasto, aveva la punta arrotondata, e quindi non in grado di fendere il corpo dell’aggredito.


I testimoni dell’evento, sentiti in caserma dai Carabinieri intervenuti, riferivano inoltre che l’aggressore già in precedenza aveva mostrato un carattere violento ed insofferente: solo alcuni giorni prima aveva minacciato, sempre con un coltello, i suoi educatori che lo avevano ripreso per aver rotto il vetro di una finestra.


Il minore veniva quindi in nottata tratto in arresto per tentato omicidio ed associato al Centro “Uberto Radaelli“ di Torino.


 


 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it