VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
sabato 31 ottobre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




08/12/2018 - Regione Piemonte - Cronaca

12^ GIORNATA ‘RAIL SAFE DAY’ - La Polizia di Stato contro i comportamenti illecitii in ambito Ferroviario

Proseguono a livello nazionale, disposti dal Servizio di Polizia Ferroviaria di Roma, i controlli straordinari della Polizia Ferroviaria per il contrasto agli indebiti comportamenti in ambito ferroviario e, in particolare, al fenomeno dell’attraversamento binari, purtroppo ricorrente nelle stazioni ferroviarie o nei pressi di passaggi a livello.






12^ GIORNATA ‘RAIL SAFE DAY’ - La Polizia di Stato contro i comportamenti illecitii in ambito Ferroviario

Proseguono a livello nazionale, disposti dal Servizio di Polizia Ferroviaria di Roma, i controlli straordinari della Polizia Ferroviaria per il contrasto agli indebiti comportamenti  in ambito ferroviario e, in particolare, al fenomeno dell’attraversamento binari, purtroppo ricorrente nelle stazioni ferroviarie o nei pressi di passaggi a livello.

I recenti, tragici investimenti  avvenuti a Domodossola, Centallo e Savigliano, 3 morti e un ferito grave in meno di un mese, confermano l’attualità e l’urgenza di proseguire, in maniera instancabile, l’attività di prevenzione  e repressione,  nel rispetto delle regole basilari della sicurezza ferroviaria.

 

I servizi a tutela di tutti coloro che, per svariate ragioni, frequentano l’ambiente ferroviario hanno interessato  ancora una volta, nella giornata di mercoledì, 5 dicembre,  tutte le articolazioni del Compartimento Polfer Piemonte e Valle d’Aosta che ha impiegato i propri operatori di Specialità in controlli nelle aree di competenza, anche con pattuglie lungo linea.

 

In Torino e provincia,  l’attenzione è stata rivolta alle maggiori stazioni del capoluogo come Porta Nuova con le aree di Parco Savigliano, Parco Campi e Torino Smistamento, Porta Susa e Lingotto, Stura e Rebaudengo.  

Riguardo Porta Nuova,  nella zona di servizio denominata “Parco Vecchio” ,  gli Agenti del Settore Operativo, in prima mattinata, hanno rintracciato due cittadini stranieri, un bulgaro ed un marocchino, trovati  a bordo di un treno lasciato in sosta  durante la notte.  

Il marocchino, un giovane di 22 anni, irregolare sul territorio nazionale,  è stato denunciato per non aver ottemperato ad un precedente ordine del Questore a lasciare l’Italia e quindi messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Torino per il prosieguo delle relative procedure amministrative.  

Il bulgaro, un quarantenne, regolare in Italia, ma senza fissa dimora è risultato in possesso di svariate carte di credito e bancomat, di cui non ha saputo spiegare la provenienza e sulle quali sono in corso riscontri.

 

Nelle maglie dei controlli della Polfer di Porta Nuova sono finiti anche 3 italiani; un cinquantaduenne, senza fissa dimora, è stato denunciato per resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale, mentre gli altri due, rispettivamente di 54 e 31 anni, anch’essi senza fissa dimora, sono stati sanzionati con un ordine di allontanamento dall’ambito ferroviario, elevato ai sensi della vigente normativa sulla sicurezza urbana, perché rintracciati in stazione mentre esercitavano la questua molesta ostacolando i passeggeri nella fruizione del servizio ferroviario. 

 

L’attività della Polfer di Porta Nuova ha sempre risvolti di prossimità e di soccorso alle persone in difficoltà.; un esempio è stato l’aiuto prestato ad una signora scivolata accidentalmente nei locali della biglietteria e, grazie, all’interessamento degli Agenti, subito trasportata, tramite “118”, prontamente allertato, presso il vicino ospedale “Mauriziano”.

 

Sempre rimanendo nella provincia di Torino, determinanti i servizi svolti dal personale del Posto Polfer di Bussoleno nelle stazioni di Collegno, Grugliasco e Avigliana sempre finalizzati alla prevenzione di comportamenti a rischio da parte dell’utenza, vista la presenza di ragazzi dai comportamenti imprudenti.

 

Nella provincia di Novara i dispositivi hanno interessato lo scalo merci di Boschetto a tutela dei semirimorchi lì parcheggiati e Novara Nord, mentre la provincia del Verbano Cusio-Ossola ha visto gli Agenti della Sottosezione Polfer di Domodossola estendere i servizi di controllo sino a Stresa, verso il confine con la Svizzera.  

 

Nell’Astigiano, le stazioni di Asti e Castello di Annone sono state presidiate dal personale del Posto Polfer del capoluogo e nella provincia di Cuneo gli Agenti del competente Posto Polfer hanno focalizzato i controlli nelle stazioni di Centallo e Savigliano.

Gli operatori della Sezione Polfer di Alessandria hanno effettuato la vigilanza nella stazione di Tortona e del capoluogo, mentre il personale del Posto Polfer di Novi Ligure ha presidiato la stazione di Arquata Scrivia. Ad Alessandria un marocchino 44enne è stato denunciato per non aver ottemperato all’ordine del Questore di lasciare il Territorio Nazionale e messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione; ad un altro di 19 anni, anch’egli irregolare, è stato invitato a  presentarsi in Questura per chiarire la sua posizione in Italia.

Complessivamente, per i descritti servizi di controllo sono stati impiegati 75 operatori del Compartimento che hanno identificato e in totale 532 persone di cui 195 stranieri e 6 minorenni; numerose anche le verifiche a bagagli  sia al seguito dei viaggiatori o custoditi presso gli appositi depositi presenti in stazione, effettuati con l’ausilio di metal-detector portatili.

Di rilievo anche l’attività svolta dagli Agenti della Specialità a bordo treno: 42 i convogli scortati sulle tratte di competenza del Compartimento, senza dimenticare i servizi che tutti i giorni vengono  effettuati sui treni notturni a lunga percorrenza, provenienti dal sud e diretti a Torino, come l’Intercity Notte Salerno-Roma Ostiense – Torino Porta Nuova dove la Polfer, sempre nell’ambito dei controlli in parola,  ha rintracciato un 47enne italiano, di origini campane, risultato evaso dagli arresti domiciliari e per tale motivo posto a disposizione della A.G.

In totale, sono state presidiate dalla Specialità quaranta tra stazioni e località sensibili dislocate su tutto il territorio delle due regioni, con un’azione a largo raggio a tutela della sicurezza di viaggiatori.

 

Torino, 06.12.2018

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it