VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 12 agosto 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




29/01/2020

PER CHI NON E’ TECNICO





PER CHI NON E’ TECNICO
Una scena del film The vishing ring

(Attilio Tibaldeschi)

 

In questa parte di anno nuovo, sono già molte le manifestazioni di grande interesse tra cui spiccano il Campionato Mondiale Femminile tra Campionessa in carica, la cinese Ju Wenjun e la russa Aleksandra Goryachkina; alla fine delle partite di spareggio, la cinese ha confermato il suo titolo, ma la russa ha contribuito non poco a rendere spettacolare il match.

Altro evento, seguitissimo e di grande rilevanza tecnica, è stato il tradizionale Tata Steel Master, svoltosi a Wjik aan Zee (Olanda) con la presenza del Campione del Mondo, il norvegese Magnus Carlsen che ha terminato al secondo posto, ma ha portato il record di imbattibilità a 120 partite consecutive!

Chi ha dominato il Torneo, vincendo con punteggio netto, è stato l’italo-americano Fabiano Caruana che ha sempre cercato la vittoria, terminando con una prestazione di altissimo livello.

Al terzo posto, l’americano di origini filippine Wesley So.

Tra i giovani emergenti ha destato molta impressione il non ancora diciassettenne iraniano Alireza Firouzja che ha subito tre sconfitte da giocatori più esperti, ma ha dato l’impressione di essere pronto per i futuri successi.

Per chi fosse interessato a seguire le vicende dei Campioni o dei Tornei più importanti, esiste – tra i tanti – un blog che si chiama www.scacchierando.it, dedicato agli appassionati italiani; altri Siti possono essere ritrovati in Rete come il nostrano www.soloscacchi.altervista.org cercando alla voce “Scacchi”.

Quest’ultimo può interessare anche i non specialisti del gioco riportando anche racconti o interventi di personaggi famosi.

E’ noto che le cronache che parlano di Scacchi non possono indugiare su particolari tecnici sia perché la massa dei Lettori non conosce quegli aspetti e sia perché, spesso, chi racconta la cronaca non ha sufficienti basi specialistiche; è l’eterna lotta tra gli “iniziati”, poco disposti a tollerare gli sconfinamenti dei “profani” e questi ultimi che cercano di rendere le cose più comprensibili a tutti.

In ogni caso, è sempre difficile trovare un punto di equilibrio; a volte, sui blog scacchistici si accendono discussioni tra diversi “livelli di conoscenza” che, in fondo, diventano tifo ora di un Campione ora di un altro.

Per accontentare anche chi ha interesse per il “contorno” degli Scacchi, ecco una serie di notizie che hanno il nostro gioco come argomento base.

  • La prima apparizione degli Scacchi al cinema, fu nel film muto The wishing ring del 1914, una commedia teatrale portata sullo schermo dopo i successi sul palcoscenico.

  • Il primo film con gli Scacchi “protagonisti”, fu Chess fever, girato a Mosca nel 1925 in occasione del grande Torneo di quella città; anche in questo caso, si tratta di una commedia che vede un accanito ammiratore degli Scacchi trascurare la fidanzata che vorrebbe lasciarlo.

    La cosa viene sistemata nientemeno che dal Campione del Mondo in carica Raoul Capablanca che, come nella vita reale, attratto dalle gonnelle, convince la giovane ad apprezzare il gioco.

    Nella pellicola, appaiono anche altri grandi Campioni che partecipavano al Torneo come: Richard Reti, Frank Marshall, Ernst Grünfeld ed altri.

    Nel rapporto tra la vita e gli Scacchi, molti – giocatori o no – hanno voluto dare il loro contributo:

  • “Degli Scacchi è stato detto che la vita non è abbastanza lunga per essi, ma questo è un difetto della vita” (Irving Chernev)

  • “Gli Scacchi sono come la vita” (Boris Spassky)

  • “Gli Scacchi sono la mia vita in miniatura; sono lotta, sono battaglia” (Garry Kasparov)

  • “Gli scacchi sono la vita” (Bobby Fischer)

  • “Gli scacchi sono la mia vita, ma la mia vita non è solo gioco degli scacchi” (Anatoly Karpov)

  • “Il gioco degli Scacchi è talmente bello che vale la pena di sprecarci la vita” (Hans Ree)

  • “Nella vita, a differenza che negli Scacchi, il gioco continua dopo lo scacco matto” (Isaac Asimov)

  • “La vita non ha niente a che vedere con gli Scacchi. Tutt'al più può assomigliare al Backgammon, dove pur giocando male puoi vincere lo stesso grazie alla fortuna, e pur giocando bene puoi perdere lo stesso, per colpa della sfortuna” (Michelangelo Scalcione)

  • “Come nella vita, il colpo migliore negli Scacchi è sempre quello che è stato fatto!”

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it