VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
domenica 29 marzo 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



21/05/2019 - Vercelli - Cronaca

STEFANO TAVANO DAVANTI AL GIP DI BIELLA - Proponeva ai risparmiatori di investire all'Estero, con remunerazione dell'1 per cento al mese - Ma i soldi finivano nelle scommesse - La sorte non è stata benigna

In tutto quattro gli imputati -



STEFANO TAVANO DAVANTI AL GIP DI BIELLA - Proponeva ai risparmiatori di investire all'Estero, con remunerazione dell'1 per cento al mese - Ma i soldi finivano nelle scommesse - La sorte non è stata benigna
Stefano Tavano - Alpino che porta la sacra effige - Nell'altra immagine una didascalia eloquente: incrociamo le dita -

Approda dove deve approdare la vicenda che ha messo a rumore, quattro anni fa, il mondo dei risparmiatori, che non hanno più rivisto i capitali affidati al trinese Stefano Tavano, direttore della Filiale vercellese di un Istituto di Credito.

L’approdo è per domani, 22 maggio, alle 9,45, davanti al Gip del Tribunale di Biella, Dottoressa Paola Rava.

La richiesta di rinvio a Giudizio è stata depositata lo scorso 7 febbraio dal Pubblico Ministero ed il reato ipotizzato è la truffa, con ipotesi di aggravanti e la circostanza del concorso tra più persone.

Gli imputati, oltre a Tavano (difeso dall’Avv. Massimo Mussato del Foro di Vercelli), Massimo Rizzoglio (Avv. Francesco Aloisi), Fabrizio Iodice Delgado (Avv. Riccardo Ventura) e Benedetto Cestone (Avv. Andrea Delmastro Delle Vedove).

***

I risparmiatori affidavano somme di denaro anche rilevanti al Tavano di cui si fidavano particolarmente, essendo direttore della Banca.

Gli investimenti proposti – secondo l’Accusa – erano presentati come a basso rischio ed elevata redditività.

Naturalmente, si tratta di proposte di investimento che in nulla avevano a che fare con i prodotti finanziari in portafoglio alla Banca che Tavano dirigeva, del tutto estranea ai fatti.

Redditività troppo alta.

Le immagini a corredo di questo articolo, che riprende il precedente del 2015, portano scritture (para)contrattuali che dicono dell’1 per cento al mese.

***

Come ha fatto a stare in piedi una cosa del genere?

La Pubblica Accusa – complesse e puntuali le attività di indagine, i riscontri forniti dalla Guardia di Finanza – ha individuato una sorta di “tecnica di vendita”.

Si imboniva la vittima della truffa asserendo che quei rendimenti fossero possibili grazie alla più favorevole fiscalità dei Paesi in cui i soldi erano investiti.

E così si poneva un fondamento “logico” bastevole per giustificare i rendimenti elevatissimi di quegli strumenti finanziari che, in realtà, non erano tali.

Perché poi il gruppo procedeva – mediante società di comodo – a nient’ altro che questo: scommetteva.

Proprio così, giocava i soldi di chi affidava loro i risparmi su una piattaforma di scommesse.

La sorte non è stata benigna con nessuno.

I risparmiatori che hanno denunciato e sono stati avvisati dell’Udienza Preliminare di domani sono dieci, tutti del territorio vercellese, santhiatese, biellese.

Vi compaiono persone comuni ed anche un politico con fascia tricolore.

La vicenda giudiaziaria ha un fronte "parallelo" - la scadenza più prossima è il 28 maggio - sempre a Biella, per il tentativo di recuperare il possibile risarcimento.


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it