VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
mercoledì 30 settembre 2020 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




09/04/2019 - Vercelli Città - Enti Locali

VERCELLI IN OSTAGGIO A KARIM: L'OPPOSIZIONE NON SI ARRENDE - Dopo la forzatura della Giunta, che ha voluto firmare comunque un 'compromesso' lacunoso e pericoloso, ben 17 Consiglieri su 32 si preparano a dare battaglia

Ai 1.500 posti di lavoro non ci crede più nessuno - E neanche a meno -






VERCELLI IN OSTAGGIO A KARIM: L'OPPOSIZIONE NON SI ARRENDE - Dopo la forzatura della Giunta, che ha voluto firmare comunque un 'compromesso' lacunoso e pericoloso, ben 17 Consiglieri su 32 si preparano a dare battaglia

Come doccia fredda non c’è male.


Parevano così sicuri, al limite dello sprezzante.


Parlavano come – e più – che se fossero a casa propria.


Anzi: c’è da credere che le rispettive Signore non consentirebbero.


Davano pagelle a questo ed a quello.


Bacchettavano i giornalisti che si permettevano di chiedere: ma dove li prende i soldi Karim, per tutti questi investimenti?


Risposta (se uno era fortunato) “non sono cose da dire in una conferenza stampa”.


Altra domanda: quali sono le Industrie che si insedieranno qui?


Risposta: copia incolla dalla precedente!


Che burloni.


Pier Teresio Turino (semplicemente “Pier” per Maura Forte, che è Sindaco anche di chi è scettico sull’operazione, non solo di Fernando Lombardi) e Frederic Lacarelle, bacchettano anche l’Opposizione: abbiamo dialogato anche con le Opposizioni – dice Frederic (Fred? C’è un Barnie in giro?) – quando sono state costruttive.


Perché, a giudicare se i rappresentanti eletti dal popolo di Vercelli siano costruttivi o non costruttivi, ormai, forse, credono di avere il diritto di farlo loro.


Loro che - non bisogna dimenticarlo - altro non rappresentano se non Contraenti della Pubblica Amministrazione.


Si sono impegnati a fare lavori, dovranno, fino a prova del contrario, essere loro a dimostrare di avere agito correttamente sempre.


In ogni caso, sono in Sala Giunta del Comune di Vercelli in qualità di invitati.


Non sono titolari di nessun magistero riconosciuto: nè morale, nè istituzionale, nè sapienziale.


Loro sono quelli di Aprc.


Hanno un capo che è un fenomeno, bisogna riconoscerlo.


Proviamo ad immaginare chi di noi sarebbe riuscito a fare una cosa del genere.


Versa una caparra da 300 mila euro e tiene bloccati 390 mila metri quadri di terreno industriale da Sant’Ambrogio all’Immacolata.


Va be’ – potrebbe obbiettare qualcuno – in fondo fa tutto in un giorno: è uno rapido.


No.


Sant’Ambrogio – 7 dicembre – è quello del 2018, quando la Giunta di Maura Forte decide che il terreno deve essere loro.


L’Immacolata (8 dicembre) è quella del 2019, data entro la quale la Aprc di Karim Abdellaoui dovrà finalmente, dopo 18 mesi ( dal 24 luglio 2018 ), tirare fuori il grano e comprare il benedetto terreno.

Sono 6 milioni di euro che non si capisce perché il Colosso dell’intermediazione che porta qui Colossi della logistica non tiri fuori prima.


Il Colosso dei Colossi avrebbe già potuto farlo.


Senonchè, se il venditore è talmente generoso da dargli la disponibilità di 390 mila metri quadri di terreno per un anno, contentandosi di una caparra di 300 mila euro, perché uno dovrebbe essere fesso al punto di non approfittarne?


***


Rimandiamo ancora qualche ora i filmati sulla conferenza stampa, che del resto ormai sono superati dalla nuova presa di posizione delle Opposizioni in Consiglio Comunale di Vercelli.

Occorre rielaborare i testi già abbozzati.

***

Ci sono tutti: dai SiAmoVercelli alla Lega, dai 5Stelle a Forza Italia, da VercelliAmica a Fratelli d’Italia.


Si aggiungono gli Indipendenti con Paolo Campominosi.


***

Decisamente, l’esposizione molto (troppo?) sicura di sé di Maura Forte trova, in questa ferma presa di posizione di (sulla carta) almeno 17 Consiglieri Comunali su 32, una risposta indiretta, ma ferma.

Indiretta perché i Consiglieri non è che si peritino di rimbeccare il Primo Cittadino:

semplicemente, si preparano a raccontare all’opinione pubblica, discutendone nella Sede più solenne ed appropriata (l’Aula consiliare), tutti i punti deboli ed inquietanti ed infine del tutto inaccettabili dell’Atto che a tutti i costi ieri si è voluto firmare.


A 50 giorni dalle elezioni.


Dopo avere aspettato 4 mesi dal 7 dicembre 2018.


Ma sapendo che, comunque, fino all’8 dicembre 2019, non si farà nulla: il terreno non sarà ceduto, è solo un “compromesso”.


Ecco il testo del comunicato inviato dai Consiglieri Comunali di Opposizione.


***


APRC: I CONSIGLIERI COMUNALI DI OPPOSIZIONE NON SI ARRENDONO


Dopo l’ennesimo sgarbo istituzionale e politico riservato dalla maggioranza Forte all’opposizione e ad una parte della maggioranza stessa, che avevano chiesto di fermare la firma del preliminare con la holding francese Apcr, per approfondire la questione, e che non sono state ascoltate (il preliminare è stato firmato lo stesso), i consiglieri comunali che vogliono davvero il bene di Vercelli, d’intesa con alcuni esponenti politici dei partiti di riferimento, hanno deciso di chiedere una nuova convocazione straordinaria del Consiglio comunale.


Se infatti la giunta ha impedito, di fatto, una discussione fondamentale del tanto contestato documento, adesso l’opposizione e una parte della stessa maggioranza protocolleranno domattina un’altra richiesta di Consiglio straordinario (con le firme indispensabili per poterlo fare) chiedendo stavolta con una nuova mozione, tra l’altro, una  “Relazione urgente del sindaco ed espressione di parere di indirizzo del Consiglio su approvazione contratto preliminare di compravendita di area edificabile in Comune di Vercelli da parte di Aprc”.


I gruppi e le rappresentanze politiche di Lega Nord (Alessandro Stecco) Movimento 5 Stelle (Michelangelo Catricalà) Forza Italia (Antonio Prencipe e Massimo Materi) SiAmo Vercelli (Gian Luca Zanoni) Vercelli Amica (Maurizio Randazzo ed Enrico De Maria), Fratelli d’Italia (Stefano Pasquino) e il consigliere indipendente Paolo Campominosi vogliono infatti che la questione sia trattata pubblicamente in aula consiliare, respingendo il goffo tentativo pre-elettorale della giunta che sta cercando di spacciare alla popolazione una cosa non vera: e cioè che il preliminare firmato ieri con Apcr porterà a nuovi 1500 posti di lavoro.


Questa è una patacca pre - elettorale.


Lo dimostreremo in aula, chiedendo anche che della questione si occupino la Prefettura e la Procura della Corte dei Conti.

 

Assolutamente ambiguo e rischioso oltre misura, soprattutto, l’assenso dato ad Apcr di cedere ad altre società il contratto con il Comune.


Dunque sbaglia chi, questa mattina, in conferenza stampa, sogghignava pensando che l’opposizione si fosse facilmente arresa alla protervia di una maggioranza che pensa di decidere senza il consenso dei rappresentanti dell’intera città, cui spetta il compito di vigilare sulle scelte di chi amministra.


Vercelli, 9 aprile 2019 -


Lega Nord, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, SiAmo Vercelli, Vercelli Amica, Fratelli d’Italia e Gruppo Indipendenti


NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it