VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
21 January 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it



Dettaglio News
11/12/2017 - Vercelli Città - Enti Locali

SE IREN NON SI SCHIODA E NON CI PENSA NEMMENO A SOSTITUIRE TUCCI IN ATENA - Tre Consiglieri Comunali chiedono le dimissioni di Baraggioli, Ranghino, Bavagnoli - ESCLUSIVO IL VIDEO DI TUCCI SUI TRE RAGAZZI LASCIATI A CASA

qualunque impresa, ma soprattutto un colosso transnazionale come Iren, sa che – a prescindere da qualsiasi valutazione sulla persona – dopo una “lamentela” del genere da parte del Cliente più importante, la soluzione da adottare è una sola.



SE IREN NON SI SCHIODA E NON CI PENSA NEMMENO A SOSTITUIRE TUCCI IN ATENA - Tre Consiglieri Comunali chiedono le dimissioni di Baraggioli, Ranghino, Bavagnoli - ESCLUSIVO IL VIDEO DI TUCCI SUI TRE RAGAZZI LASCIATI A CASA
Fabrizio Tucci mentre ascolta Sando Baraggioli

Vai al video: 

 

http://vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2712


***


Il comportamento feudale di Atena Iren rischia di procurare – oltre alla consueta sporcizia per strada di cui si dirà poco più oltre – un altro incidente istituzionale.

 

Dopo il clamoroso voto in Consiglio Comunale del 24 novembre scorso, tutti si sarebbero aspettati che qualcosa succedesse.

 

Non si è mai visto, infatti, negli ultimi 42 anni, che l’Assemblea di Palazzo Civico censurasse così duramente l’operato della multi utility.

 

In questo caso i 19 Consiglieri che hanno votato la mozione di contestazioni per come Atena Iran lavora hanno interpretato perfettamente i sentimenti dei cittadini.

 

***


Ebbene, qualunque impresa, ma soprattutto un colosso transnazionale come Iren, sa che – a prescindere da qualsiasi valutazione sulla persona – dopo una “lamentela” del genere da parte del Cliente più importante, la soluzione da adottare è una sola.

 

Diciamo Cliente più importante perché il Comune è cliente di Atena (per conto dei propri cittadini amministrati) per un fatturato annuo di molti milioni di euro (nove milioni solo per la raccolta rifiuti: poi ci sono i semafori, il gas e via enumerando).

 

Non è ancora il caso di parlare del fatto che il Comune di Vercelli sia Socio per il 40 per cento della Società.

 

Basta e avanza dire che è il maggiore Cliente e di gran lunga: un Cliente insoddisfatto al punto che prende una posizione formale e pubblica, con una deliberazione consiliare senza appello.

 

Ebbene, anche senza essere Jeff Bezos, un’azienda normale sa – come del resto una squadra di calcio – che bisogna cambiare Amministratore Delegato.

 

La figura di management strategica.

 

Non ci sono altre vie, soluzioni, discussioni, mezze misure.

 

Tanto più che in questo caso non è che Fabrizio Tucci finirebbe licenziato: basterebbe dargli un altro incarico nella galassia Iren.

 

Anche dal punto di vista umano non ci sarebbero problemi.

 

Quei problemi che lo stesso Tucci non si è fatto allorchè ha detto in Consiglio Comunale che ai tre ragazzi addetti alla nettezza urbana non è stato rinnovato il contratto perché non sarebbero stati sufficientemente performanti.

 

Netturbini che guadagnano forse mille euro la mese lasciati fuori dalla porta.

 

Vogliamo rivederlo e sentire di nuovo le sue parole spaventosamente algide?

 

Ecco qua il filmato di quel brutto momento in Aula consiliare, il 24 novembre scorso.

 

***

Il video

 

http://vercellioggi.it/dett_video_notizie.asp?id=2712

 

***

 

Dal punto di vista delle performance non possiamo trattare tutti nello stesso modo” e via agghiacciando l’incredulo ascoltatore che deve pure sorbirsi: “Bisogna ragionare come si ragiona in una azienda”.

 

Appunto.

 

Ora è on line.

 

***

Non andiamo però ad esaminare la cosa per i profili umani – che, invece ed al contrario di cosa mostri di pensare l’ “uomo” Iren a Vercelli, sono al centro di tutto – perché qui non è il caso: Tucci non perderebbe il lavoro.

 

Anche se i risultati dell’Azienda sotto la sua gestione sono quello che i vercellesi tutti possono vedere ogni giorno.

 

Poi magari pensano di sfangarla dando un obolo di 35 mila euro per le luminarie di Natale, ma se la loro vista è così corta, non sappiamo che farci.

 

***

 

Il problema è che Iren non ha mai mosso un sopracciglio e nemmeno mai ha proposto al Comune di Vercelli di provare a cambiare Amministratore Delegato.

 

Almeno, non risulta.

 

E comunque non l’ha fatto.

 

E sì che di modi “soft” per farlo, salvando anche il salvabile dell’onore di Tucci, ce ne sarebbero stati.

 

Ad esempio, dire che l’Ad deve concludere l’anno (ormai ci siamo) e poi può assumere prestigiosi incarichi in Sede.

 

Poi – eventualmente – dire che deve per consuetudine stare fino all’approvazione del bilancio (31 marzo 2018) e poi può assumere importanti incarichi in Sede.

 

Insomma, dire qualcosa che desse la sensazione alla platea degli interlocutori che il provvedimento fosse deciso.

 

***

 

Sarebbe stata una manifestazione di riguardo istituzionale sicuramente non superflua, né sottovalutata.

 

Ma invece pare che l’imperialismo da operetta con cui si guarda alle cose di Vercelli permetta di non tenere in conto alcuno tali elementari regole e quindi pare proprio che Tucci starà qui “hic manebimus optime” fino a che piacerà e parrà a lorsignori, nel caso il Presidente di Iren Paolo Peveraro e l’Ad Massimiliano Bianco.

 

***

 

Un modo come un altro per fare capire che il Socio di minoranza Comune di Vercelli non conti né punto né poco sia come Socio, sia come maggior Cliente.

 

***

 

Ma se questa pozione graveolente può forse essere da alcuno trangugiata, non tutti si adattano invece a dire che certa materia poltacea sia Nutella.

 

E perciò mandarne giù generose cucchiaiate.

 

***

 

Sicchè tre Consiglieri Comunali a vario titolo in maggioranza ( Donatella Capra, Manuela Naso, Paolo Campominosi ) hanno oggi preso carta e penna, ovvero mouse e tastiera, ed hanno inviato al Sindaco di Vercelli, che nomina tre Consiglieri di Amministrazione in Atena (lo stesso Baraggioli, Peo Ranghino, Francesco Bavagnoli) la lettera che alleghiamo integrale.

 

Chiedono al Sindaco che – se non lo fa Iren – sia almeno il Comune a sollecitare le dimissioni dei propri componenti.

 

Perché certo il Comune può non essere in grado di farsi rispettare da Iren, ma può cercare di farlo nei confronti dei tre nominati.

 

Attenzione, però, che è tutta in salita.

 

Non occorre essere conoscitori profondi del Codice Civile come lo è l’ex Ad di Atena Eros Morandi per sapere che nemmeno il Santo Padre ha la facoltà di revocare un Amministratore.

 

Possono solo – se vogliono – dimettersi.

 

E tutto lascia ritenere che non vorranno.

 

***

 

Come finirà?

 

La vediamo dura.

 

Soprattutto, si tratta dell’ennesima patata bollente che tocca al Sindaco per il disastro Atena Iren.

 

***

 

Ma ecco la lettera inviata oggi dai Consiglieri al Sindaco Maura Forte:

 

 

                                                                 

Alla cortese attenzione del         

Sign. S I N D A C O

del comune di

VERCELLI

 

I sottoscritti Consiglieri comunali, preso atto dell’esito della seduta del Consiglio Comunale del 24 novembre u.s.;

 

considerata l’evidente inadeguatezza rappresentativa degli interessi della città da parte dei componenti nominati dal Sindaco nell’ambito del Consiglio di Amministrazione di Atena/Iren

 

L A  I N V I T A N O

 

a promuovere tutte le iniziative atte a determinare le dimissioni degli stessi entro il corrente mese di dicembre.

 

In caso contrario ci riserviamo di assumere decisioni conseguenziali.

Vercelli 11 dicembre 2017.

 

Firmato in originale

 

Paolo Campominosi

 

Donatella Capra

 

Manuela Naso

 

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Tel. 0161 502068 - Fax 0161 260982
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it