VercelliOggi.it
Il primo quotidiano on line della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
17 December 2018 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




Dettaglio News
21/07/2015 - Valsesia e Valsessera - Società e Costume

BORGOSESIA - Non solo l’Uomo di Neanderthal nella “Ciota Ciara” sul Monte Fenera

Si è conclusa da pochi giorni la settima campagna di scavi presso la Grotta della Ciota Ciara sul Monte Fenera a Borgosesia, diretta dall’Università degli Studi di Ferrara in concessione del Ministero per i Beni Culturali


BORGOSESIA - Non solo l’Uomo di Neanderthal nella “Ciota Ciara” sul Monte Fenera
La tomba rinvenuta nella Grotta della Ciota Ciara

Si è conclusa da pochi giorni la settima campagna di scavi presso la Grotta della Ciota Ciara sul Monte Fenera a Borgosesia, diretta dall’Università degli Studi di Ferrara in concessione del Ministero per i Beni Culturali.

La campagna di scavo a cui hanno partecipato studenti e ricercatori provenienti da istituzioni italiane e internazionali ha dato ottimi risultati ed è stata possibile grazie al supporto del Comune di Borgosesia, dell’Ente Gestione Aree Protette della Valle Sesia e dei membri dell’ex Gasb.

Lo scavo dell’aerea atriale della grotta ha permesso di indagare i livelli stratigrafici più bassi (quindi più antichi) della grotta fino ad arrivare in fondo sul basamento roccioso della grotta.

Il nuovo scavo ha permesso di avere un quadro chiaro della stratigrafia e di comprendere come, durante le ultime fasi dell’occupazione avvenuta probabilmente intorno a 80.000 anni fa, l’Uomo di Neanderthal avesse occupato sporadicamente la grotta (così come già messo in evidenza per i livelli più alti), probabilmente utilizzandola come riparo per i periodi di caccia.

In seguito al raggiungimento della roccia di base nella zona atriale della Grotta detta Ciota Ciara, in accordo con la Soprintendenza Archeologia del Piemonte, è stata aperta una nuova area di scavo a ridosso della parete est della Grotta.

Dopo i primi livelli rimaneggiati, gli archeologi hanno rinvenuto degli strati di epoca storica in cui è stata messa in luce una sepoltura.

Sulla base di una prima analisi, effettuata direttamente durante il recupero, è possibile ipotizzare che si trattasse di una giovane donna di meno di 18 anni.

L’inumata era stata sistemata su un letto di embrici mentre alla testa e ai piedi erano stati deposti degli embrici in posizione verticale.

La copertura era stata probabilmente fatta in materiale deperibile, non rinvenuto durante lo scavo.

Nella sepoltura sono stati portati alla luce dei frammenti di vaso ed un chiodo riconducibili alla fine dell’epoca romana e l’attribuzione cronologica preliminare ci porta presumibilmente al V secolo d. C.

Il rinvenimento delle sepoltura in situ, che verrà esposta presso il Museo Conti di Borgosesia a conclusione dello studio, è molto importante perché dopo i rinvenimenti fatti da Carlo Conti negli anni ’30 si tratta della prima evidenza ritrovata in scavo ed indagata con metodo sistematico e tecniche innovative.

Lo studio verrà condotto in collaborazione tra l’Università degli Studi di Ferrara e la Soprintendenza Archeologia del Piemonte e durante la prossima campagna di scavo la nuova area di indagine verrà approfondita al fine di raggiungere i livelli del Paleolitico medio.

Le attività di scavo 2015 sono state documentate con la realizzazione di brevi video pubblicati sul canale YouTube della Ciota Ciara. 

Per maggiori informazioni riguardo all’occupazione della grotta è possibile visitare il sito internet dedicato: https://sites.google.com/a/unife.it/grotta-della-ciota-ciara/

VercelliOggi.it è e sarà sempre gratuito.

Puoi aiutarci a crescere effettuando una libera donazione nelle modalità seguenti,  illustrate cliccando questo link: http://www.vercellioggi.it/donazioni.asp

Commenta la notizia su https://www.facebook.com/groups/vercellioggi

NON SONO DISPONIBILI ALTRE IMMAGINI
TAGS:

Borgosesia

monte Fenera

Ciota Ciara

Uomo di Neanderthal

tomba

VercelliOggi.it - Network ©
Iscrizione R.O.C. n° 23836 - Data ultimo aggiornamento: 2 ottobre 2014 - Direttore responsabile: Guido Gabotto
Via F. Petrarca 39 - Vercelli - Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it