VercelliOggi.it
Il primo portale quotidiano della provincia di Vercelli
Meteo.it
Borsa Italiana
17 September 2019 | Vai alla Prima Pagina
Il Santo del giorno
Cerco/Offro lavoro
PiemonteOggi.it
CasaleOggi.it
BiellaOggi.it
CuneoOggi.it




22/01/2011 - Cigliano e Borgo d'Ale - Cronaca

CIGLIANO - PER NON DIMENTICARE Il filo rosso della memoria

In occasione della giornata della Memoria, il comune di Cigliano, il Laboratorio della Fabula, la Bieffepi Consulenze e il comitato Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e della Costituzione repubblicana promuovono una mostra



CIGLIANO - PER NON DIMENTICARE Il filo rosso della memoria
i ragazzi in scena

In occasione della giornata della Memoria, il comune di Cigliano, il Laboratorio della Fabula, la Bieffepi Consulenze e il comitato Regione Piemonte per l’affermazione dei valori della Resistenza e della Costituzione repubblicana hanno organizzato una serie di eventi legati dal filo rosso del “non dimenticare”.



In una suggestiva cornice fatta di luci e ombre, protagonisti i ragazzi ciglianesi diretti da Patrizia Becchio con la collaborazione di Barbarakay Cisterna e Francesca Trevisan del Laboratorio della Fabula, fiore all’occhiello dell’Amministrazione comunale, che dal 2006 ha scelto di condividere questo proficuo sentiero di collaborazione. Un esperienza che altri paesi non possono che invidiare.


Al male si può dire di no”, titolo della rappresentazione. Mescolati al pubblico, i giovanissimi attori hanno dato prova di se e delle loro doti. “Una lettura teatrale tratta da testi di Anna Frank, Primo Levi, Gianni Rodari, dalla Dichiarazione dei diritti dell’infanzia e dalle memorie di Renzo Roncarolo”che ha visto quest’anno come sorpresa l’abolizione del palco, proprio per rendere partecipi tutti di questo dramma. La scena non si può solo guardare, ma vivere.


Per coloro che fossero interessati, ci sarà una nuova replica il 26 e il 27 gennaio.


Il sindaco Giovanni Corgnati presente in sala ha voluto dare testimonianza della soddisfazione di tutti i presenti, e ribadire quanto un omaggio alle vittime della persecuzione possa essere importante.


Non solo perché tutto ciò possa non ripetersi mai più, ma perché la memoria possa far comprendere e rigettare il pensiero alla basa della gigantesca macchina della morte che ha stritolato non solo innumerevoli vite, ma sogni, speranze e ricordi, da ogni parte d’Europa, fino alla nostra realtà vercellese.


Sullo sfondo delle riproduzioni dei disegni del campo di concentramento, sale un unico messaggio dai ragazzi, un futuro senza più persecuzioni, odi e guerre.    

1
1
2
2
3
3
4
4
5
5
6
6


Vercelli
Oggi.it - Network © - Blog
Vercelli Oggi.it Sas Di G.Gabotto & C. - P.I. 02685460020 - Direttore: Guido Gabotto
Numero telefonico unico, anche Whatsapp: 335 8457447
Mail: info@vercellioggi.it - Note Legali - Privacy
Supporto tecnologico: Etinet s.r.l - 12038 Savigliano (CN) - www.etinet.it